Lo stato della ricerca in materia di violenza domestica

Quando la bugia sembra vera nasce la calunnia

LA CALUNNIA DELLA VIOLENZA DI GENERE

Da decenni televisioni, giornali e politici ci sommergono con il mantra della violenza maschile contro le donne. Da qualche parte nel cervello di ognuno di noi c’è il pregiudizio che la violenza domestica sia quando una donna fragile e maltrattata piange in silenzio rannicchiata in un angolo buio in balia di un uomo violento. Siamo stati addestrati, attraverso la ripetizione ipnotica di disinformazione femminista, ad interiorizzare lo stereotipo del mostro maschio che picchia la moglie spinto da un bisogno insaziabile di controllo.

Questo sito dimostra, dati alla mano, una realtà così incredibile che è difficile crederci.

Quasi tutto quello che ci hanno indotto a credere in materia di violenza domestica è falso.

Non esiste nessuna “violenza di genere”. Viviamo in una sorta di 1984 Orwelliano, in una gigantesca “calunnia di genere” costruita da femministe per arricchirsi odiando gli uomini.

La verità è che donne e uomini sono violenti in egual misura.

Ma le tante persone che lo hanno detto e dimostrato sono state fatte tacere con minacce di morte, censura e diffamazioni. La verità è venuta a galla quando, grazie ad internet, si è attenuato il controllo politico sull’informazione. I giornali che continuano a pubblicare disinformazione vengono regolarmente sommersi di commenti di lettori indignati.

 

View original

 

Rispondi